... & press enter to start

Port3 l’evento

“Un viaggio”. Così Pasquale Gravina ha definito l’esperienza di Port3 (http://www.port3.it), l’evento messo in scena insieme ad Andrea Di Lenna al Teatro Comunale di Vicenza. Il percorso, che ha come denominatore comune il cambiamento, si snoda attraverso gli sport olimpici nei quali Gravina trova storie collegabili alla sua personale esperienza, vissuta nei tanti anni di successi della Nazionale italiana degli Anni 90. Durante questo particolare viaggio, nel quale vi sono anche suggestioni cinematografiche che utilizzano lo sport come metafora, si aprono fisicamente alcune porte che rappresentano le scelte alle quali spesso siamo chiamati più o meno consapevolmente.
Diventa subito abbastanza chiara l’intenzione, peraltro dichiarata da Gravina e Di Lenna, di evidenziare la trasversalità del messaggio, ovvero della possibilità per lo sport di parlare agli uomini senza barriere culturali. La dimensione universale dello sport, pari solo a quella della musica, consente di affrontare, in un clima naturalmente più disteso, i temi che regolano le sfide personali e professionali di ognuno di noi.
Si può trovare una più ampia descrizione dell’evento nell’articolo di Gian Luca Pasini http://goo.gl/aEE8vb tratto dalla Gazzetta dello Sport on line.
Su YouTube una clip http://youtu.be/hmHbof0pYcQ